Arcidiocesi di Palermo » Media » Tutte le notizie » ArcidiocesiNews » 2017 » Giugno » Messaggio dell'Arcivescovo di Palermo alle comunitÓ islamiche di Palermo in occasione del Ramadan 
Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie
Messaggio dell'Arcivescovo di Palermo alle comunitÓ islamiche di Palermo in occasione del Ramadan   versione testuale
IN QUESTO NUMERO
 
IN PRIMO PIANO
  • Messaggio dell’Arcivescovo di Palermo alle comunità islamiche di Palermo in occasione del Ramadan
 
NOTIZIE DIOCESIPA
  • Concluso il corso di formazione per operatori di Pastorale della salute
 
NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
  • Celebrazione in Cattedrale nel dies natalis di San Josemaría Escrivá, fondatore dell'Opus Dei
  • Nella parrocchia di Sant'Ernesto si presenta il libro sulla Missione di Speranza e Carità
  • Festeggiamenti in onore di Sant'Ignazio di Lojola a villa San Cataldo
  • A Margifaraci incontro con frà Benigno
  • Percorso S. Maria di Cana per separati - divorziati fedeli alla vocazione matrimoniale
 
AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
  • A Caltanissetta la convocazione regionale del RnS
  • Movimento Presenza del Vangelo corso per evangelizzatori
  • Sul Tgweb si parla della via siciliana all'Amoris Laetitia
__________________________________________________________________________
IN PRIMO PIANO
1. Messaggio dell’Arcivescovo di Palermo alle comunità islamiche di Palermo in occasione del Ramadan
“Carissimi fratelli e sorelle, in occasione del sacro mese di Ramadan, caratterizzato da digiuni e da intense preghiere a Dio, il Compassionevole e il Misericordioso porgo a nome della Comunità Cristiana della Diocesi di Palermo, un sincero e fraterno augurio di gioia e di pace, che abbondi grandemente nel cuore di tutti  voi e di ogni persona di buona volontà”. E’ quanto scrive nel suo Messaggio alle comunità islamiche di Palermo in occasione del Ramadan, mons. Corrado Lorefice.
“E’ forte il desiderio, in questi giorni di Ramadan, di unirci spiritualmente con voi per innalzare fervide preghiere a Dio per il trionfo della pace e della giustizia tra i popoli – aggiunge e renderci capaci di ascoltarci vicendevolmente con amicizia, rispetto e fiducia reciproca,  per un comune impegno nella carità e nelle opere buone. Dobbiamo convincerci che è indispensabile la collaborazione di tutti, nessuno escluso, per costruire una società che assicuri a noi e alle generazione future,  i valori della libertà, della pace, della legalità e dei fondamentali diritti umani.
È proprio per questo che rinnoviamo la nostra disponibilità e il nostro impegno a creare occasioni di incontro e di conoscenza, di amicizia e di condivisione, affinché  le nostre comunità possano unire il loro sguardo verso un presente e un futuro di pace e di convivenza tra le fedi e tra i popoli. All’unico Dio, Clemente e Misericordioso, vogliamo affidare il sacro mese di Ramadan, le vostre e le nostre comunità religiose, il cammino che abbiamo fatto e quello che ancora potremo e vorremo fare insieme in questa cara Palermo”.
Inoltre, così come lo scorso anno, in occasione del Festino, venerdì 14 luglio alle ore 10, l’Arcivescovo aprirà nuovamente palazzo Arcivescovile ai rappresentanti delle altre religioni.
 
NOTIZIE DIOCESIPA
1. Concluso il corso di formazione per operatori di Pastorale della salute
Con la consegna dell’attestato di partecipazione, si è concluso il Corso di formazione per operatori di Pastorale della salute, organizzato dall’Ufficio Diocesano di Pastorale della salute che si è svolto dal mese di ottobre 2016 al mese di giugno 2017, nella Parrocchia Nostra Signora della Consolazione.
Il Corso, coordinato dalla dott.ssa Paola Geraci e da Antonino D’Acquisto,  ha rivolto particolare attenzione alla zona pastorale che comprende le Parrocchie S. Susanna, S. Margherita,  Nostra Signora della Consolazione,   Madonna della Provvidenza - Don Orione, Maria SS. della Lettera - Acquasanta, S. Antonio da Padova – Arenella, Maria SS Regina degli Apostoli - Vergine Maria.
Tema del Corso "... Gli si fece vicino (Lc 10,34) -  Le Comunità parrocchiali in uscita per usare misericordia e consolare le persone ammalate e le loro famiglie".
I partecipanti al Corso, provenienti dalle varie Parrocchie, lavoreranno  nel territorio parrocchiale, per incontrare  persone ammalate e famiglie, bisognose di essere visitate ed ascoltate, facendo sentire loro la presenza della Comunità ecclesiale  e per testimoniare che sono  al centro della attenzione della Chiesa. L’operatore che va dalla persona ammalata non porta Gesù nella forma delle Specie Eucaristiche, ma permette  un incontro,  tra la persona ammalata e Gesù che si fa samaritano. Le persone di buona volontà, che hanno ascoltato la chiamata di mettersi a servizio di chi soffre, hanno scoperto che questo servizio è una espressione umile e preziosa di evangelizzazione, che ha nella preghiera e nell’incontro con la Parola il sostegno e la formazione permanente. Nel prossimo anno questa esperienza sarà proposta in altra zona pastorale della Diocesi.
 
NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
1. Celebrazione in Cattedrale nel dies natalis di San Josemaría Escrivá, fondatore dell'Opus Dei
Per ringraziare Dio dei frutti di santità che quotidianamente dona alle anime, ogni anno in occasione del dies natalis di San Josemaría Escrivá, il 26 giugno, giorno della memoria liturgica del fondatore dell’Opus Dei vengono celebrate Messe in varie parrocchie della nostra diocesi. La concelebrazione solenne in Cattedrale sarà invece martedì 27 giugno e sarà presieduta dal nostro Arcivescovo mons. Corrado Lorefice, alle ore 19 nella chiesa Cattedrale di Palermo.
“C'è un qualcosa di santo, di divino, nascosto nelle situazioni più comuni, qualcosa che tocca a ognuno di voi scoprire”. Così san Josemaría amava sintetizzare la luce che Dio gli aveva fatto vedere il 2 ottobre 1928: una chiamata alla santità nella vita di tutti i giorni rivolta a ogni donna e a ogni uomo. Lasciare agire Dio nella propria vita perché questa diventi una meravigliosa opera di Dio, un opus Dei.  Con piena fedeltà al carisma ricevuto e grande unità con il proprio vescovo e con i pontefici, san Josemaría ha lavorato con tenacia fino all’ultimo giorno della sua vita per diffondere la fede vissuta nelle circostanze ordinarie di ciascuno, con gioia ed esigenza. Alla sua morte, spinti dal suo zelo apostolico, i fedeli dell’Opera avevano portato la gioia del Vangelo in più di sessanta paesi dei cinque continenti. Ancora oggi le attività di formazione dell’Opus Dei aiutano uomini e donne di ogni condizione sociale e di ogni cultura a cercare Dio nelle circostanze più ordinarie della vita e a mettere in pratica quello che papa Francesco chiede nella Evangelii gaudium (n. 3) a tutti i fedeli cristiani: «Invito ogni cristiano, in qualsiasi luogo e situazione si trovi, a rinnovare oggi stesso il suo incontro personale con Gesù Cristo o, almeno, a prendere la decisione di lasciarsi incontrare da Lui, di cercarlo ogni giorno senza sosta».
Sono una dozzina i fedeli dell’Opus Dei, laici e sacerdoti di diverse parti del mondo, per i quali è in corso il processo di canonizzazione, alcuni dei quali sono già stati proclamati venerabili. Una conferma che il cammino aperto da san Josemaría costituisce davvero un via per il Cielo. http://opusdei.it/it-it/section/il-fondatore/
http://opusdei.it/it-it/section/cause-di-canonizzazione/
 
2. Nella parrocchia di Sant'Ernesto si presenta il libro sulla Missione di Speranza e Carità
Venerdì 23 giugno 2017, alle ore 18.45 nella parrocchia di Sant'Ernesto sarà presentato il libro: “Qualcosa di prezioso che accade. La Missione di Speranza e Carità raccontata da Biagio Conte a Francesco Inguanti” edizioni Peaple&Humanities. Interverranno Maria Butera e Giuseppe Di Gesù. Modererà Alfredo Liotta. Parteciperà all'incontro p. Pino Vitrano.
 
3. Festeggiamenti in onore di Sant'Ignazio di Lojola a villa San Cataldo
Un intenso programma di festeggiamenti è stato organizzato dall’Associazione Sant’Ignazio di Lojola a villa San Cataldo della Comunità dei padri Gesuiti di Bagheria.
Venerdì 23 giugno 2017, alle ore 19 si svolgerà una solenne celebrazione Eucaristica che sarà  presieduta dal superiore di Casa Professa p. Attilio Sciortino S.J. in serata alle ore 20.45, nell’atrio della villa, il Gruppo giovani Ignaziani metterà in scena “Direzione Ninive”, testo liberamente tratto dal libro di Giona per la regia di Totò Sanfilippo.
Sabato 24 giugno 2017, alle ore 21 spettacolo di magia e cabaret “Magic show” con il mago Molla. Domenica 25 giugno 2017, alle ore 19 la solenne celebrazione presieduta da p. Vincenzo Arcieri e p. Giuseppe Patti e alle ore alle ore 20.45 la 7a edizione del concerto “Serata di note” del coro Sant'Ignazio di Lojola con la partecipazione del maestro Mauro Visconti, del soprano Letizia Colajanni, del tenore Leonardo Alaimo che saranno accompagnati al pianoforte dal maestro Salvatore De Giorgi.
 
4. A Margifaraci incontro con frà Benigno
“C'è potenza nel nome di Gesù per rompere ogni catena” è il tema dell'incontro dei partecipanti ai gruppi di ascolto curati da fra Benigno Palilla. L’incontro si svolgerà presso Fondo Margifaraci domenica 25 giugno 2017 alle ore 9.
 
5. Percorso S. Maria di Cana per separati - divorziati fedeli alla vocazione matrimoniale
Il ciclo di incontri del percorso S. Maria di Cana termina con un ritiro che avrà luogo domenica 25 giugno 2017 presso la casa diocesana di Baida.
Al ritiro possono partecipare in particolare i familiari (figli, i parenti delle famiglie)e le persone che vogliono sostenere la famiglia ferita dalla disunione coniugale.
Si può venire anche solo per la celebrazione eucaristica.
Programma:
ore 10.30 - Accoglienza
ore 11.00 - Riflessione e risonanze;
ore 12.00 - Celebrazione eucaristica
ore 13 - Pranzo (da prenotare);
ore 15.30 - Condivisione sul cammino e proposte per l’anno successivo.
Ore 17.30 - Conclusione.
Si prega di comunicare la presenza per il pranzo telefonando al 328/5330997.
 
AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
1. A Caltanissetta la convocazione regionale del RnS
Sabato 24 Giugno 2017 a Caltanissetta, avrà luogo la XL Convocazione Regionale del RnS che avrà per tema: “Invocando il tuo nome, raccontiamo le tue meraviglie” (Sal 75,2)
“La nostra convocazione regionale non è semplicemente un raduno annuale, un evento celebrativo. È Gesù stesso che ci chiama in disparte per farci rimanere in intimità con Lui e per parlarci in un contesto nel quale le resistenze interiori giornaliere e la nostra abitudinarietà nell’appartenenza al Rinnovamento sono vinte per mezzo della fede carismatica e della preghiera di migliaia di fratelli e sorelle e nel quale, proprio per questa felice condizione, lo Spirito Santo può rivelarci nell’intimo il volto di Dio Padre”. Ad affermarlo il coordinatore Regionale Pippo Viola il quale così prosegue: “Quest’anno, in particolare, si tratta della XL convocazione, una storia ormai lunga di fedeltà e di grazia che ci ha reso nel tempo testimoni dell’opera dello Spirito. Tale ricorrenza cade tra l’altro nell’anno in cui tutto il Rinnovamento, a livello mondiale, celebra il suo Giubileo d’oro. Tanti motivi dunque per ringraziare il Signore e per narrare le meraviglie da lui compiute nel mondo e in questa nostra amata terra di Sicilia.
Condividerà con noi questo momento Mons. Antonio Pitta, docente ordinario di esegesi del Nuovo Testamento presso la Facoltà di Teologia della Pontificia Università Lateranense di Roma, che con i suoi insegnamenti dal linguaggio semplice ma di fortissima unzione spirituale ci aiuterà a contemplare le meravigliosa opera di salvezza compiuta da Cristo e a comprendere meglio quali sono le opere che siamo chiamati a compiere oggi, nel luogo e nel tempo a noi destinati. Saranno con noi inoltre Salvatore Martinez, Presidente Nazionale, che ci farà vivere un grande momento di adorazione, di guarigione e di liberazione davanti a Gesù Eucarestia, e la sua sposa, Luciana Leone che animerà con noi la preghiera iniziale.
Mons. Calogero Peri, vescovo di Caltagirone, presiederà la Celebrazione Eucaristica e, con la grande sapienza e schiettezza che gli sono proprie, ci incoraggerà a vivere radicalmente il nostro Battesimo. Infine, don Fulvio Bresciani, che è stato consigliere nazionale e delegato nazionale Ambito Giovani, ci consegnerà la sua infuocata testimonianza esortativa e vocazionale che non mancherà di scaldare i nostri cuori e di aprirci a conversione.
Tutti saremo restituiti alle nostre famiglie, ai nostri gruppi, alle nostre comunità ed al contesto sociale nel quale viviamo veramente rinnovati dallo Spirito Santo e pronti a proseguire il cammino con la forza e la gioia di Dio. Il Signore benedica questa Convocazione e conceda a tutti ciò che Egli spera. Alleluja”
 
2. Movimento Presenza del Vangelo corso per evangelizzatori
Dal 31 luglio al 3 agosto 2017, si svolgerà un corso per evangelizzatori nella casa Tabor di Motta d'Affermo.
Il corso organizzato dal Movimento Presenza del Vangelo può essere utile per focalizzare l'argomento così importante, a chi è interessato ad approfondire tematiche relative alla evangelizzazione.
 
3. Sul Tgweb si parla della via siciliana all'Amoris Laetitia
La via siciliana all'Amoris Laetitia: gli orientamenti pastorali dei vescovi dell'Isola, l’Arcivescovo di Palermo invia un messaggio alle comunità islamiche di Palermo in occasione del Ramadan e a Termini Imerese il Premio “E se ognuno fa qualcosa” dedicato alla memoria di don Puglisi e don Diana. Sono alcuni dei servizi che questa settimana, propone il Tgweb dell’Arcidiocesi di Palermo, il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali, con la collaborazione dei Servizi informatici che viene postato il sabato sul sulla pagina Facebook dell’Arcidiocesi e sul sito dell’Arcidiocesi.
Guarda il Tgweb