Arcidiocesi di Palermo » Media » Tutte le notizie » ArcidiocesiNews » 2017 » Agosto » Convegno nazionale diaconi. Card. Montenegro: "Il loro posto non è l'altare ma la strada" 
Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie
Convegno nazionale diaconi. Card. Montenegro: "Il loro posto non è l'altare ma la strada"   versione testuale
IN QUESTO NUMERO
 
IN PRIMO PIANO
  • Convegno nazionale diaconi. Card. Montenegro: “Il loro posto non è l’altare ma la strada”
 
NOTIZIE DIOCESIPA
  • Don Zucchetto nominato assistente spirituale del Distretto Palermo Est dell’Associazione Italiana Guide e Scout d’Europa
  • Un nuovo sito della Fondazione Antiusura di Palermo
 
NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
  • Giornate di spiritualità a Gibilmanna del gruppo famiglie della Cattedrale
  • Visita serale tetti della Cattedrale
  • A Caccamo Don Carlo Rocchetta
  • Celebrazione in onore del Beato Jacques Desiré Laval
 
AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
  • A Roma l’appuntamento annuale dei responsabili della pastorale familiare
  • Sul Tgweb uno special sul Convegno dei diaconi in Sicilia
__________________________________________________________________________
IN PRIMO PIANO
1. Convegno nazionale diaconi. Card. Montenegro: “Il loro posto non è l’altare ma la strada”
Si è concluso con un invito pressante da parte ai diaconi, da parte del card. Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento e presidente di Caritas Italiana, il XXVI convegno nazionale sul tema “Diaconi educati all’accoglienza e al servizio dei malati” che si è svolto ad Altavilla Milicia.
“Il diaconato acquisterà senso nella misura in cui i diaconi saranno uomini di strada e sapranno stare accanto al povero nella realizzazione del Regno. – ha affermato il presule - La via del servizio è quella che vi tocca. La strada che percorrete non vi porta all’altare, ma dall’altare vi porta nel mondo. Il diacono è infatti, l’uomo che sta sull’uscio che guarda dentro e fuori. Il vostro compito è di aiutare la comunità a vivere la preghiera per farla diventare azione. Dovete portare Dio nel mondo con i gesti di carità”. Il presidente della Commissione episcopale per il servizio della carità e la salute ha usato parole forti nei confronti dei 250 diaconi presenti all’assise biennale organizzata dalla Comunità del diaconato in Italia, facendo capire che il rapporto tra fede e carità è un tutt’uno. “La carità è segno e voi dovete essere quel tramite perché la Chiesa possa dire al mondo ‘guardate come siamo’ e i poveri possano dire ‘guardate come ci amano’. Questo è essere servi. “Non c’è diaconia – ha aggiunto – quando ci si avvicina all’altro con atteggiamento assistenzialistico. L’assistenza guarda ai bisogni della persona e dà risposte immediate, l’uomo aiutato attraverso la diaconia invece deve sentire l’incontro con il Signore”. Alle mogli dei diaconi si è rivolto il direttore dell’Ufficio nazionale Pastorale della salute, don Carmine Arice. “Voi mogli siete state scelte ed elette per questo ruolo perché la chiamata è per entrambi. Siate sfondo di un amore che permette al diacono di coniugare i due sacramenti del matrimonio e del diaconato”. Quindi ha messo in guardia i diaconi. “Attenzione a diventare faccendieri nella chiesa di Dio, piuttosto fatevi fecondare dalla parola perché il diacono deve essere un uomo di Dio che ha un rapporto con Cristo servo”. Il presidente della Comunità del diaconato in Italia Enzo Petrolino in conclusione del convegno ha annunciato che il prossimo appuntamento del 2019 sarà celebrato a Vicenza, su invito del vescovo mons. Beniamino Pizziol, in occasione del 50° anniversario dell’ordinazione dei primi diaconi religiosi della “Pia società San Gaetano” e ha invitato i confratelli ad abbandonare la speciosa abitudine alle lamentele che tolgono la speranza. “La diaconia della speranza non può essere disgiunta dal diaconato che deve cambiare il volto della comunità e rinnovare la chiesa. Su questo ci giochiamo il nostro futuro e ciò dipende dagli stessi diaconi nella misura in cui sapremo fare vivere la diaconia dando visibilità nelle comunità e concretezza”. Al termine del convegno sono state approvate le proposte che un membro dei diaconi entri a fare parte della consulta nazionale per la pastorale della salute, che venga costituto un gruppo di lavoro sul tema diaconato e pastorale della salute che annualmente proponga una giornata di studio e siano promosse una serie di pubblicazioni su diaconi e la pastorale della salute. Al convegno hanno partecipato 252 diaconi in rappresentanza di 28 diocesi e 12 regioni ecclesiastiche con la diocesi di Oppido Palmi che è stata la più rappresentata con 31 presenze e la Calabria con 46 presenze.
 
NOTIZIE DIOCESIPA
1. Don Zucchetto nominato assistente spirituale del Distretto Palermo Est dell’Associazione Italiana Guide e Scout d’Europa
Con decreto dello scorso 18 luglio 2017, l’Arcivescovo mons. Corrado Lorefice ha nominato don Giuseppe Zucchetto, assistente spirituale del Distretto Palermo Est dell’Associazione Italiana Guide e Scout d’Europa Cattolici per il triennio 2017/2020.
Il parroco della Parrocchia di Maria Santissima Assunta – Perpignano che da ragazzo è stato Esploratore e Rover degli scout, si occuperà della crescita e della formazione spirituale degli iscritti all’Associazione Cattolica.
“Avendo valutato ogni cosa e considerata la conoscenza che già hai di questa realtà associativa – ha scritto mons. Lorefice a don Zucchetto – confido nelle tue qualità umane sacerdotali perché sappia dare un rinnovato impulso alla vita spirituale dei membri del sodalizio”.
 
2. Un nuovo sito della Fondazione Antiusura di Palermo
La Fondazione antiusura di Palermo, “Ss. Mamiliano e Rosalia” diretta da Vittorio Alfisi, ha rinnovato il proprio sito Internet, pensato per svolgere non solo la funzione di vetrina Istituzionale, ma anche per offrire una serie di notizie utili e interattive. Il sito, completamente rinnovato, pone al centro la navigabilità e l’accessibilità delle informazioni rivolte sia ai cattolici, ma anche a coloro che sono lontani dalla cultura cattolica e desiderano imparare a conoscerla.
La Fondazione Ss. Mamiliano e Rosalia è espressione della Chiesa di Palermo e fa parte della Consulta Nazionale Antiusura “Giovanni Paolo II”. Costituita nel 2003, come opera segno dell’azione caritativa della promozione umana nella Diocesi. La Fondazione ha sede a Palermo e opera gratuitamente su tutto il territorio regionale della Sicilia. I volontari sono tutti pensionati di Aziende di credito o Enti Pubblici. 
Info:https://urlsand.esvalabs.com/?u=http%3A%2F%2Fwww.fondazioneantiusurapalermo.it%2F&e=541e9c83&h=253ca104&f=y
 
NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
1. Giornate di spiritualità a Gibilmanna del gruppo famiglie della Cattedrale
Il gruppo famiglia della parrocchia Cattedrale, guidata dal parroco mons. Filippo Sarullo, vivrà tre giorni di spiritualità a Gibilmanna dall’11 al 13 agosto. Vi prenderanno parte circa 15 coppie e alcune con i figli. Tre saranno le riflessioni che accompagneranno le giornate: 1. La nostra relazione con Dio, 2. La relazione nella coppia, 3. Relazione riconciliata - il perdono. Alle riflessioni seguiranno momenti di condivisione tra le coppie con dinamiche appropriate e momenti di preghiera. L'incontro si concluderà con la rinnovazione degli impegni assunti nel giorno del matrimonio.
 
2. Visita serale tetti della Cattedrale
Continuano le visite dei tetti della Cattedrale, che permette non solo di scoprire gli elementi artistici architettonici delle pareti esterne del Duomo, ma anche di ammirare dall'alto la Città con le sue ricchezze paesaggistiche e monumentali.
I prossimi appuntamenti sono previsti sabato 12 e domenica 13 agosto dalle 20,30 alle 24 con ultimo ingresso alle 23.30 al costo di 5,00 euro. Per il tour non è prevista prenotazione. Si ricorda che da lunedì a sabato è sempre possibile salire sui tetti dalle ore 10 alle ore 17.
In caso di avverse condizioni meteorologiche, il tour viene sospeso. La visita non è consentita per i cardiopatici, per coloro che soffrono di claustrofobia, vertigini, disabilità psicofisica, attacchi di ansia. Il personale non si assume alcuna responsabilità per eventuali lesioni personali o danni alla proprietà che possono verificarsi durante il tour.
Per informazioni rivolgersi dalle 9 alle 17 al servizio di accoglienza turistica al numero 329/3977513 oppure mandare una mal a: tourcattedrale@diocesipa.it

3. A Caccamo Don Carlo Rocchetta
Un invito a fidanzati, sposi e operatori di pastorale familiare. Tre giorni di riflessione guidati da don Carlo Rocchetta che si svolgerà dal 12 al 14 agosto 2017 presso la Chiesa Madre di Caccamo, guidata da don Giuseppe Calderone, sul tema: “Dacci oggi il nostro amore quotidiano. L'inno alla Carità nell'Amoris laetitia”.
Per informazioni e iscrizioni: sangiorgiocaccamo@gmail.com www.sangiorgiocaccamo.it – tel. 320/4693015 – 3291415951
 
4. Celebrazione in onore del Beato Jacques Desiré Laval
Era il 1860, durante l'inaugurazione del coro della chiesa di Santa Croce, Padre Laval non era più in grado di fare discorsi ed ancor meno di presiedere una Messa. Quel giorno, ha chiesto la grazia di essere sepolto nella chiesa di Santa Croce: "Quando morirò, seppellitemi ai piedi della croce di fronte alla chiesa, ed ogni volta che venite qui, fate una preghiera che il Signore mi rimetta i debiti che devo pagare in purgatorio". Ha ribadito al Padre Thévaux poco prima di morire: "Se Dio ci permette di venire a riposare presso la croce, i nostri bambini pregheranno, si inginocchieranno e faremo del bene a queste brave persone, anche dopo la nostra morte".
Dopo più di 150 anni dopo la sua morte la folla riempie la cripta della Santa Croix tutto l'anno. Padre Laval mantiene la sua parola: ancora oggi trasmette le preghiere di ciascuno al Signore. Egli non fa alcuna differenza tra uomini e donne che vengono a pregare, qualunque sia la loro comunità o religione, se peccatori o dalla vita esemplare: tutti troveranno un orecchio attento e un cuore che ama.
Tutti i mauriziani venerano ed amano padre Laval come Apostolo dell’isola e Padre della Patria, quelli che vivono nell’isola come quelli presenti in altri Paesi.
“Quest’anno nella nostra città di Palermo, che si accinge a vivere la sua nomina a “Città della cultura e dei Giovani” – dice p. Sergio Natoli di MIgrantes – desideriamo focalizzare la “celebrazione” di p. Laval sui giovani. Durante l’anno ci saranno diverse attività dedicate a loro.
Domenica 10 Settembre alle ore 11 ci ritroveremo nella Chiesa di S. Maria dei Miracoli, in Piazza Marina – Palermo,  per la celebrazione eucaristica dedicata al Padre Laval. Sarà una celebrazione ricca di fede, preghiera e tradizione, proprio come avviene nella Chiesa della Santa Croix all’Isola Mauritius. Alle ore 13 ci ritroveremo presso l’Istituto di P. Messina al Foro Italico, per condividere il pranzo al sacco ed anche la gioia di stare insieme”.
 
AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
1. A Roma l’appuntamento annuale dei responsabili della pastorale familiare
L’Ufficio Nazionale per la pastorale della famiglia organizza il consueto appuntamento annuale per le famiglie che si svolgerà sabato 23 settembre 2017, a Roma presso Casa San Bernardo alle Tre Fontane in via Laurentina 289 a Roma, dalle ore 10 alle ore 16.30.
Sarà una preziosa occasione per condividere “I frutti dell’Amoris Laetitia”, con una giornata di riflessione e approfondimento riservata ai responsabili (laici e sacerdoti) delle Aggregazioni, Associazioni e Movimenti che si occupano di Famiglia.
Programma:
ore 10.00 - Arrivi e Accoglienza
ore 10.30 - Preghiera
ore 10.45 “I frutti dell’Amoris Laetitia nella pastorale familiare in Italia” Don Paolo Gentili, direttore dell’Ufficio Nazionale per la pastorale della famiglia della CEI
ore 11.30 - Confronto in Assemblea
ore 12.30 - Pranzo a buffet (Responsabili Associazioni e Consulta Nazionale pastorale familiare)
ore 14.00 - “Amoris Laetitia: un punto di svolta per la teologia morale”
Prof. Antonio Autiero, Professore emerito di Teologia morale all’Università di Münster, Germania “Dai Sinodi sulla famiglia al Sinodo con i giovani: quali vie per accompagnare nel
discernimento” Don Michele Falabretti, Direttore del Servizio Nazionale per la pastorale giovanile della CEI
ore 15.15 - Confronto in Assemblea
ore 16.30 - Pausa caffè (termine dei lavori per i Responsabili delle Associazioni).
L’invito è strettamente riservato al Responsabile - Presidente Nazionale della associazione – aggregazione - movimento e all’Assistente - Consulente ecclesiastico nazionale. Nel caso in cui i responsabili nazionali fossero impossibilitati ad essere presenti, deleghino qualcuno che li rappresenti in modo significativo, per elaborare proposte di livello nazionale.
Le iscrizioni, secondo le procedure di registrazione della CEI, dovranno avvenire esclusivamente online entro il 4 settembre 2017, attraverso questo link: http://www.iniziative.chiesacattolica.it/AssociazioniMovimenti2017
Il pranzo sarà offerto da questo Ufficio Nazionale e condiviso con imembri della Consulta Nazionale di pastorale familiare.
Casa Sam Bernardo (Tel. 06/5407651) è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici: fermata metro B Laurentina e 15 minuti a piedi oppure autobus 671. Per chi viaggia in automobile: GRA uscita 26 Roma Centro Eur, la Casa dispone di un ampio parcheggio.
 
2. Sul Tgweb uno Special sul Convegno dei diaconi in Sicilia
E’ dedicato al XXVI convegno nazionale della Comunità del diaconato in Italia sul tema: “Diaconi educati all’accoglienza e al servizio dei malati”, lo Special di questa settimana del Tgweb. Saranno ripercorsi i momenti più significativi dell’assise nazionale che ha visto come protagoniste anche le spose dei diaconi e con le interviste ai relatori.
Il Tgweb poi andrà in vacanza e ritornerà a settembre con più servizi per informare la comunità diocesana. Il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali diretto dal diacono Pino Grasso, con la collaborazione dei Servizi informatici viene postato sulla pagina Facebook dell’Arcidiocesi e sul sito dell’Arcidiocesi.
Guarda tutte le puntate precedenti del Tgweb