Arcidiocesi di Palermo » Media » Tutte le notizie » ArcidiocesiNews » 2017 » Agosto » Festa di Santa Rosalia a Muntipiddirinu 
Facebook  Twitter  Technorati  Delicious  Yahoo Bookmark  Google Bookmark  Microsoft Live  Ok Notizie
Festa di Santa Rosalia a Muntipiddirinu   versione testuale
 IN QUESTO NUMERO
 
IN PRIMO PIANO
  • Festa di Santa Rosalia a Muntipiddirinu
 
NOTIZIE DIOCESIPA
  • Fratel Biagio sperimenta a Monza l’allontanamento da una Chiesa
 
NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
  •  Rubata la statua della Madonna di Lourdes della “Casa dei giovani”
  • Festeggiamenti in onore della Madonna della Milicia
 
AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
  • Giornata nazionale per la custodia del Creato
  • Apertura a Palermo nuova libreria Paoline
  • A settembre riprende il Tgweb dell’Arcidiocesi
__________________________________________________________________________
IN PRIMO PIANO
1. Festa di Santa Rosalia a Muntipiddirinu
Dopo il Festino dello scorso 15 luglio, i palermitani si apprestano a celebrare la “Santuzza” verso la quale nutrono una grande fede, con la festa liturgica del prossimo 4 settembre. Le celebrazioni nel ricordo di Rosalia Sinibaldi che 392 anni fa (1625), liberò la città di Palermo dalla peste sono state allestite dal reggente del Santuario di Santa Rosalia a Monte Pellegrino, don Gaetano Ceravolo dell’Opera “Don Orione” nel ricordo del 70° anniversario di presenza a Palermo. “Con la Santuzza andiamo da Gesù – afferma don Gaetano Ceravolo – e, ricolmi dello Spirito Santo, accogliamo la misericordia del Padre. Con la grazia di Dio e uniti a Rosalia vogliamo essere un popolo che insieme vuole costruire un mondo di accoglienza, di giustizia e di pace”. Tutte le celebrazioni liturgiche si svolgeranno nella Tenda bianca che sarà aperta dal lunedì al sabato alle ore 9.30 e 18. Il programma religioso prevede una serie di appuntamenti che culmineranno lunedì 4 settembre, nel giorno della nascita al cielo della “Santuzza” e continueranno anche nei giorni seguenti sempre al santuario diocesano di monte Pellegrino. In tale occasione l’arcivescovo mons. Corrado Lorefice, presiederà, alle 10.30 il solenne Pontificale a Monte Pellegrino, alla presenza del sindaco Leoluca Orlando e delle Autorità civili e militari che sarà animato dalla corale polifonica “San Sebastiano” della Polizia Municipale diretta dalla maestra Serafina Sandovalli. La domenica precedente 3 settembre le sante Messe sono previste alle 11 - 18 - 22 e 24. Quest’ultima preceduta dal Pellegrinaggio Diocesano dalle falde di Monte Pellegrino con partenza alle ore 21. L’adorazione Eucaristica in santuario avrà luogo dalle ore 20.30 alle ore 22.
“Il 15 luglio scorso abbiamo onorato la nostra concittadina Santa Rosalia, Vergine del soccorso e canale di misericordia, portando con onore il suo corpo per le strade della nostra città – dichiara il rettore del Santuario, don Gaetano Ceravolo – facendo memoria grata a Dio per avercela donata Santa, Vergine ed Eremita. Adesso si sta per avvicinare il 4 settembre, altra tappa fondamentale della devozione rosaliana, giorno nel quale ricordiamo il glorioso transito della nostra Santa. Siamo invitati, dunque, a prendere parte alla tradizionale “Acchianata a Muntipiddirinu” verso la grotta dove la bella eremita ha vissuto e ha donato l'anima a Dio”.
Questo il programma dei giorni successivi:
Sabato 9 e Domenica 10 settembre Orario continuato dalle 7 di Sabato alle 23 di Domenica
Domenica 10 settembre 2017 - SS. Messe: 7 – 8.30 - 10 – 11.30 – 16.30 e 18
Ore 10 - Celebrerà don Paolo Clerici - Storico dell’Opera Don Orione;
Ore 18 - Predicherà il diacono don Pino Grasso - Direttore U­fficio stampa dell’Arcidiocesi di Palermo. Al termine di ogni Santa Messa ci sarà la benedizione dei fi­danzati;
Sabato 16 e Domenica 17: Orario continuato dalle 7 alle 23 di ogni giorno
Domenica 17 settembre 2017 - SS. Messe: 8.30 - 10 – 11.30 – 16.30 e 18
Ore 10 - Celebrerà Mons. Miguel Alberto Fernandez - Santuario Madonna di Itatì (Argentina);
Ore 18 - Predicherà il diacono don Rosario Calò - Direttore Ufficio missionario Diocesi di Palermo. Al termine di ogni Santa Messa ci sarà la benedizione degli sposi novelli;
Sabato 23 e Domenica 24: Orario continuato dalle 7 alle 23 di ogni giorno
Domenica 24 settembre 2017 - SS. Messe: 8.30 - 10 – 11.30 – 16.30 e 18
Ore 10 - Celebrerà Don Leoluca Pasqua - Direttore spirituale del Seminario di Palermo;
Ore 18 - Predicherà il diacono don Antonino Cuti - Parrocchia S. Silvia di Palermo. Al termine di ogni Santa Messa ci sarà la benedizione degli sposi che celebrano il 25° e 50° di nozze;
Sabato 30 settembre e Domenica 1 Ottobre: Orario continuato dalle 7 alle 23 di ogni giorno
Sabato 30 settembre 2017 - Benedizione dei Pellegrini podisti, ciclisti e motociclisti;
Domenica 1 Ottobre 2017 - SS. Messe: 8.30 - 10 – 11.30 – 16.30 e 18
Ore 10 - Celebrerà don Dario Chimenti, vice Parroco della Parrocchia di San Giovanni Battista di Palermo;
Ore 18 - Predicherà il diacono don Onofrio Catanzaro, incaricato del Ministero della carità del Vescovo di Palermo. Al termine di ogni Santa Messa ci sarà la benedizione dei bambini battezzati nell’anno.
 
NOTIZIE DIOCESIPA
1. Fratel Biagio sperimenta a Monza l’allontanamento da una Chiesa
“Certo, si è trattato di un disguido; è, tuttavia, giusto allontanare un fratello, uno di noi, sol perché non lo si conosce e non ne comprendiamo le intenzioni?” È quanto scrivono i volontari della Missione Speranza e carità sul proprio sito alla notizia di quanto accaduto a Biagio Conte nella Cattedrale di Monza che ha raggiunto nel suo giro per l’Italia ad annunciare il Vangelo.
 “In Brianza non siamo abituati a quel genere di abbigliamento, è probabile che la gente resti sulla difensiva”. Si è giustificato così il sacrestano della basilica, il quale aggiunge: “Se ce lo diceva prima?. Qui a Monza nessuno conosce fratel Biagio che al termine della messa voleva prendere la parola. Biagio Conte sappia, però, che qui è il benvenuto; bastava presentarsi e concordare l’intervento”.
Quello che è capitato fa parte del percorso che la Missione sta portando avanti e riguarda anche il cammino di testimonianza per le strade, ma soprattutto il cammino della fede e della vita. Fin dai tempi di Gesù, degli Apostoli e dei primi Cristiani, il cammino è stato caratterizzato da grandi segni e da momenti di incomprensione e non di accoglienza, che però sono utili per fortificarci nella Fede e per farci riflettere. Il cammino va avanti con Gioia, Fede, Speranza e Carità.
 
NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
1.  Rubata la statua della Madonna di Lourdes della “Casa dei giovani”
Furto sacrilego alla Comunità terapeutica della Casa dei giovani di contrada “Incorvino”, fondata e diretta da don Salvatore Lo Bue. Nella notte tra martedì mercoledì scorso è stata trafugata la statuetta che raffigura la Madonna di Lourdes che si trovava all’interno della comunità terapeutica per i recupero dei tossicodipendenti. La statuetta della Madonna, dell’altezza di 40 centimetri, realizzata in gesso non ha un valore commerciale e si trovava in quel posto da oltre 30 anni senza che mai nessuno l’avesse toccata. “Il cardinale Salvatore Pappalardo occasione della costituzione della Comunità terapeutica, ci incoraggiò molto – dichiara don Lo Bue – e volle ribadire la laicità della istituzione, ciò non significa che i ragazzi che si affacciano al soprannaturale non possano chiederci un supporto religioso che non disdegniamo. Specie a Natale e a Pasqua infatti, celebriamo l’Eucaristia e sovente gli arcivescovi che si sono avvicendati alla guida dell’Arcidiocesi di Palermo, hanno sempre celebrato in comunità, amministriamo i sacramenti della Prima comunione e della Confermazione a chi l’ha richiesto”. Il furto della statuetta della Madonna segue un’altra serie di episodi inquietanti che si sono verificati nelle ultime settimane e che adesso vengono messe a confronto, ovvero il furto di alcune piante dal giardino didattico, inaugurato lo scorso anno e intitolato all’ex presidente della Regione siciliana Piersanti Mattarella, ucciso dalla mafia il giorno dell’Epifania del 1980. I malviventi sono penetrati all’interno della struttura attraverso la rete di recinzione che risulta divelta in alcune parti. “Inizialmente non avevamo dato troppo importanza alla vicenda – aggiunge don Salvatore Lo Bue – ma adesso credo ci sia un’escalation preoccupante, trattandosi di un furto sacrilego. Noi pensiamo si tratti di uno sfregio di chi vuole creare inquietudine tra i nostri giovani dove l’equilibrio psicologico e terapeutico è importante soprattutto per la loro particolare emotività”. E proprio ieri l’ortolano della Comunità, ha trovato alcune delle piante sradicate abbandonate in fondo al vallone vicino la struttura, sempre in contrada “Incorvino”. Ieri mattina il direttore della Casa dei giovani ha formalizzato una denuncia al Commissariato di Polizia per le indagine del caso. Gli inquirenti visioneranno anche le registrazioni delle telecamere collocate all’interno per scoprire gli autori dei misfatti. Don Lo Bue e gli operatori, ma anche i giovani ospiti della Comunità fanno un appello affinché la statuetta della Madonna di Lourdes venga restituita e possa tornare all’interno della grotticina realizzata sopra la vasca dei pesci rossi dove ci sono delle splendide ninfee. e intanto già tanti bagheresi si sono offerti per acquistare una nuova immagine da ricollocare in comunità.
 
2. Festeggiamenti in onore della Madonna della Milicia
A pochi giorni dall’inizio dei festeggiamenti in onore della Madonna della Milicia, giunto alla 394a edizione, sono centinaia i fedeli che nelle prime ore del mattino raggiungono, a piedi scalzi, come da tradizione, il santuario diocesano mariano per pregare e sciogliere un voto. Anche quest’anno si attendono migliaia di pellegrini presso il centro normanno durante i giorni dei festeggiamenti il cui programma delle celebrazioni religiose è stato già predisposto. “Durante il periodo della festa e il restante mese di settembre – spiega dal Parroco -Rettore, don Salvo Priola – ogni giorno, offriremo ai pellegrini l’opportunità di riconciliarsi con il Signore attraverso la celebrazione del Sacramento della Riconciliazione. Per l’occasione saranno disponibili diversi presbiteri negli orari di apertura del Santuario”. Si inizia oggi (29 agosto) con l’ottavario di preghiera che prevede fino al 5 settembre, la celebrazione della santa Messa alle ore 19 con l’omelia tenuta da don Priola a cui segue il Santo Rosario per le vie del paese e il canto della novena. Il prologo dei festeggiamenti ieri con un appuntamento molto sentito dalla cittadinanza, ovvero la benedizione del legname e il posizionamento del Carro trionfale nel luogo della costruzione. Il clou dei festeggiamenti religiosi sarà costituito l’8 settembre, giorno liturgico della Natività della vergine Maria alle ore 18 con la solenne processione del Quadro della Madonna della Milicia, durante la quale l’Arcivescovo,  mons. Corrado Lorefice, parlerà  ai fedeli dal balcone del municipio. Lo stesso Lorefice sarà presente in paese anche la mattina del 6 settembre quando alle ore 5 del mattino guiderà il pellegrinaggio dalla stazione ferroviaria dei fedeli provenienti dai paesi vicini che si concluderà con la celebrazione della santa Messa in Santuario. Questo il programma completo: lunedì 4 settembre alle ore 21.30 presso l’aula liturgica del Santuario si svolgerà il concerto dell’Orchestra da Camera Siciliana, sponsorizzato dall’Amministrazione comunale. Mercoledì 6 settembre come detto il pellegrinaggio mattutino e alle ore 16 il pellegrinaggio e la celebrazione della santa Messa in Santuario per gli ammalati. Alle ore 18.15 l’omaggio a Maria sul carro trionfale con i canti della Schola cantorum “Vox Animae” di Altavilla Milicia e alle ore 19 la santa Messa in Santuario durante la quale gli sposi rinnoveranno le promesse matrimoniali e i fidanzati riceveranno la benedizione. Giovedì 7 settembre le messe alle ore 7 -  8 -  9 e  10 e alle ore 11 la santa Messa e  l’omaggio floreale a Maria da parte dei fanciulli. Alle 18 la Messa in Santuario e il canto del vespro e alle ore 19 la santa Messa animata dai giovani della Comunità. Venerdì 8 settembre alle ore 7 - 8 - 9 - 10  Ss. Messe in Santuario e alle ore 11 la santa Messa solenne con la condotta dei doni con i quali i fedeli sciolgono pubblicamente la promessa fatta alla Madonna. Nel pomeriggio alle ore 18 la solenne processione, durante la quale il  nostro Arcivescovo,  Sua  Ecc.za Rev.ma Mons. Corrado Lorefice,  parlerà  ai fedeli e alle ore 22 al rientro della processione il canto dell’Akáthistos. Domenica 10 settembre alle ore 21.30 presso l’aula liturgica del Santuario l’omaggio alla “Tutta santa Madre di Dio, la sempre vergine Maria” con il concerto del quartetto d’archi “Filía”. Infine domenica 24 settembre alle ore 21.30 presso l’aula liturgica del Santuario si svolgerà la VI Rassegna di musica corale mariana a cura dell’Associazione Coro polifonico “Regina Pacis” di Altavilla Milicia.
 
AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
1. Giornata nazionale per la custodia del Creato
In occasione della 12a Giornata nazionale per la custodia del Creato il cui messaggio sarà presentato venerdì 1° settembre 2017, alle ore 18, presso il Santuario diocesano mariano di Altavilla Milicia, l’Azione Cattolica, la Caritas diocesana, i francescani coniugano “Terra d'amuri” con Rosalia e Francesco custodi del Creato. Successivamente, il 3 settembre 2017, organizzano l'acchianata a Monte Pellegrino. Il raduno alle falde del monte è previsto alle ore 20.30 e alle 22.30 la santa Messa che sarà celebrata dall’Arcivescovo mons. Corrado Lorefice.
Il 1 e 4 ottobre 2017 nella parrocchia di Sant'Antonio in corso Tukory a Palermo sono previsti lavoratori e attività varie sulla custodia del creato e alle 18 la santa Messa.
 
2. Apertura a Palermo nuova libreria Paoline
Le Paoline annunciano, con gioia, l'apertura della nuova libreria a Palermo in via Notarbartolo (vicino albero Falcone).
In occasione di questa nuova apertura, le Figlie di san Paolo, lunedì 4 settembre 2017, promuovono con uno sconto speciale su “La Bibbia”, “La Domenica della Parola”.

3. A settembre riprende il Tgweb dell’Arcidiocesi
Dopo la pausa estiva, riprendono a settembre le trasmissioni del Tgweb dell’Arcidiocesi di Palermo, il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali con la collaborazione dei Servizi informatici. Nel numero di sabato prossimo si parla della Festa di santa Rosalia, di Biagio Conte in giro pe rl'Italia e di Magia, esoterismo e giochi satanici.
Tgweb